Rimodernare una vecchia casa

Prima o poi gli ambienti di una casa diventano vecchi o ci stancano. I gusti e le esigenze possono cambiare ma dare una rinfrescata utilizzando arredi esistenti e spendendo pochi soldi è possibile.

Rivitalizzare e rinnovare gli interni della propria abitazione, facendola evolvere verso un nuovo stato d’animo, verso nuove necessità e passioni, è un lavoro che va affidato a un esperto, che sappia accontentare i clienti senza fargli perdere tempo e soldi.

Articolo tratto dal sito lavorincasa.it

Home relooking

Quando si parla di interior design a scopo abitativo, ci si riferisce ad un mondo molto vasto che comprende o la progettazione ex novo degli interni, quindi l’articolazione architettonicainterna di una casa con o senza lo studio dell’arredamento, o la ristrutturazione di ambientigià esistenti, o infine, l’home relooking.

Se si sta per cambiare casa o si vuole rinfrescare quella in cui si vive, riorganizzando uno o più ambienti, se il bagno o la cucina sono vecchi e poco funzionali, se si vuole aggiungere una cameretta per un bebè in arrivo, allora si necessita di un progetto di home relooking!

A volte basta davvero poco per cambiare l’aspetto di una stanza: un colore diverso alle pareti, l’aggiunta di qualche complemento, un mobile di recupero rinnovato, arredi disposti in modo diverso.

Affidarsi a un interior designer, permetterà di conciliare i gusti personali con le conoscenze e la creatività di un professionista, senza cadere in errori fastidiosi e ottenendo un progetto2D e 3D su misura.

L’obiettivo principale di un progetto di restyling è quello di partire dall’arredo esistentesenza comperare mobili o comunque acquistandone altri senza spendere molti soldi.

Tanto spazio alla creatività, dunque, per stravolgere e rimodellare vecchi ambienti, con tutto quello che portano con sè. Uno dei primi passi è quello di creare una concept boardstilistica e una palette colori che guiderà tutto il progetto; successivamente, si procederà alla disposizione dei mobili, alla scelta di rivestimenti, pavimenti, tessuti, e così via.

L’home stager

L’home relooking che avviene per rinnovare ambienti allo scopo di vendita o di affitto, prende il nome di home staging.

Un progetto esemplare è quello proposto dalle mie colleghe, le interior designer VirginieSimonet, di Vivere lo stile, e Chiara Maschio, di Home Re-Do.

Trattasi di un trilocale in zona semicentrale, che era ormai sfitto e mal tenuto.

Il loro intervento è stato quello di far sostituire i sanitari, tinteggiare le pareti, arredare l’ appartamento e farlo pulire. Usando mobili semplici e a buon mercato, non hanno stravolto nulla e non c’è stata alcuna opera muraria. Solo arredamento e tante pulizie!

Dato che l’appartamento era in vendita, bisognava massimizzare l’attrazione del maggior numero di persone. Da quì la scelta di colori neutri che lasciano la massima libertà di personalizzazione ai futuri inquilini!

L’abitazione è stata affittata in una settimana, davvero un ottimo lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *