Case da sogno #2

Vi anticipo che il post di oggi è dedicato al cazzeggio.

Allora, premetto che sono una fan della famosa serie TV Sex and The City (i cui inizi si perdono ormai nella nebbia del secolo scorso), dove le quattro ragazze si contendono il ruolo da protagoniste con la città di New York; ieri sera, per farmi del male, ho riguardato la versione cinematografica della serie, che la proietta avanti di qualche anno e ne segna la conclusione, il famoso happy ending insomma.

Cosa c’entra questo con il tema del mio personale spazio nel web? Nulla. Senonché nel film si assiste ad un vero e proprio “Prima & Dopo” del famosissimo appartamento di Carrie Bradshaw, interpretata da Sarah Jessica Parker. Nella realtà, la palazzina in mattoni rossi con quella scalinata dove sono state girate alcune delle più belle scene della serie si trova nel cuore del Greenwich Village, al 64 di Perry Street ed è stata usata solo per le riprese in esterno; gli interni sono ben diversi da come li vediamo sul set!

Ma. Ora, a me interessa mostrarvi come cambia il caotico flat newyorkese della scrittrice freelance Carrie dalla serie alla trasposizione cinematografica. Già una volta l’appartamento aveva subito un restyling, che si era limitato però ad un cambio colore sulle pareti e alcuni accessori; questa volta invece, Carrie lascia il suo appartamento per andare a vivere con il suo grande amore Mr.Big (occhi a cuore!!) ma poi le cose non vanno esattamente come previsto e deve rientrarne in possesso (evito i dettagli per chi non avesse ancora visto il film!). A questo punto, per dare una svolta alla sua vita e per guarire il suo cuore spezzato si affida a un interior designer e l’appartamento cambia completamente look!

Si passa da un caotico ensemble di pezzi vintage, cumuli di riviste, mucchi di vestiti e scarpe (griffatissime, che ve lo dico a fare) a un look contemporaneo, fresco e definito. Personalmente, devo ammetterlo, non amo per niente il turchese delle pareti ma si sposa perfettamente con la personalità eclettica di Carrie (e con il vestito ton-sur-ton che indossa in una scena del film!)

Per finire, vi lascio con una carrellata di fotografie del prima e del dopo, con una pianta arredata: da notare assolutamente il bagno con doppia porta, le dimensioni ridicole della cucina rispetto al resto della casa e la cabina armadio, assoluta protagonista della casa!

Ah, se non l’avete mai guardato, fatelo. Dovrete avere pazienza per le prime tre serie, troppo incentrate sulla componente “sex”, ma dalla quarta stagione in avanti è un manifesto all’amicizia, quella vera, e se amate New York non potete non amare Sex and The City!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *